PUBBLICAZIONE BANDO PIL – MISURA 19.2.7.6 “Investimenti relativi al patrimonio culturale e naturale delle aree rurali”

Si comunica che il Consiglio di Amministrazione, nella seduta del 15 luglio 2019, ha approvato la PROROGA al 18 SETTEMBRE 2019, ore 13.00, del presente bando (in scadenza al 22 luglio 2019).

A seguito della comunicazione degli esiti della valutazione delle proposte di modifica del PSL del GAL “Flaminia Cesano” (comunicazione del Servizio Politiche Agroalimentari PF Diversificazione delle attività rurali e struttura decentrata di Macerata con note n 0040862 del 10/01/2019 e n 0132075 del 01/02/2019) tutti il presente bando pubblicato con riserva è definitivamente approvato.

Si precisa inoltre che:
Il ribasso d’asta della ditta risultata aggiudicataria di gara per lavori, servizi e forniture, può essere riutilizzato solo per le varianti previste all’art 106 del Codice Appalti opportunamente comunicate all’ANAC con adeguate motivazioni; in merito alle gare con offerta migliorativa si precisa che conformemente a quanto evidenziato dall’ANAC, l’oggetto dell’offerta migliorativa deve essere espresso in maniera chiara ed individuabile quantitativamente e qualitativamente.

Strategia di aggregazione: Progetti Integrati Locali (PIL).
Beneficiari del bando: Enti locali, soggetti di diritto pubblico, Enti Parco e gestori di Riserve Naturali, fondazioni ed associazioni senza scopo di lucro, e soggetti di diritto privato impegnati nel settore della cultura e delle tradizioni, in forma singola o associata, partecipanti al partenariato locale.
Scadenza per la presentazione della domanda di sostegno: ore 13:00 del 28.03.2019.
Dotazione finanziaria:  € 877.500,00.  

Tipologia dell’intervento : Sono ammissibili all’aiuto investimenti materiali ed immateriali per le tipologie di intervento di seguito elencate:

  1. Studi di fattibilità per l’organizzazione di percorsi tematici di interesse storico-culturale (musei, biblioteche, beni storico architettonici, ecc) e ambientale in relazione al territorio rurale, nonché di sentieri di interesse regionale di cui alla DGR 946/2012, solo se legati ad investimenti concreti;
  2. interventi di realizzazione, riqualificazione, ripristino, promozione e messa in sicurezza (compreso la segnaletica, la mappatura, il materiale divulgativo, ecc.) dei percorsi tematici di cui al punto precedente;
  3. interventi strutturali di recupero, restauro e riqualificazione del patrimonio culturale e dei beni paesaggistici di cui al D. Lgs. n. 42/2004;
  4. interventi di ricostituzione del tracciato, apposizione della segnaletica prevista dalla L.R. n. 2/2010, ai fini della valorizzazione della rete escursionistica e ciclabile della Regione Marche, in aree rurali;
  5. attività di informazione e sensibilizzazione sia in riferimento a percorsi tematici dei beni culturali che delle aree protette che ai beni naturali in termini di funzionalità ecologica e di servizi ecosistemici offerti.

 

Per ulteriori informazioni scarica la seguente documentazione:
BANDO 19.2.7.6
Allegato 1) AGEA_checklist_appalti;
Allegato 2) Dichiarazione IVA;
Allegato 3)  Scheda autovalutazione 7.6;
Allegato 4) Dichiarazione direttore dei lavori.

I commenti sono chiusi.