PUBBLICAZIONE BANDO PIL – MISURA 19.2.7.6 “Investimenti relativi al patrimonio culturale e naturale delle aree rurali”

Si comunica che il Consiglio di Amministrazione, nella seduta del 15 luglio 2019, ha approvato la PROROGA al 18 SETTEMBRE 2019, ore 13.00, del presente bando (in scadenza al 22 luglio 2019).

A seguito della comunicazione degli esiti della valutazione delle proposte di modifica del PSL del GAL “Flaminia Cesano” (comunicazione del Servizio Politiche Agroalimentari PF Diversificazione delle attività rurali e struttura decentrata di Macerata con note n 0040862 del 10/01/2019 e n 0132075 del 01/02/2019) tutti il presente bando pubblicato con riserva è definitivamente approvato.

Si precisa che:
Il ribasso d’asta della ditta risultata aggiudicataria di gara per lavori, servizi e forniture, può essere riutilizzato solo per le varianti previste all’art 106 del Codice Appalti opportunamente comunicate all’ANAC con adeguate motivazioni; in merito alle gare con offerta migliorativa si precisa che conformemente a quanto evidenziato dall’ANAC, l’oggetto dell’offerta migliorativa deve essere espresso in maniera chiara ed individuabile quantitativamente e qualitativamente.

Si precisa inoltre che:

Le tipologie di intervento all’art. 5.2, dei punti a. e b. vanno realizzati nelle aree rurali di pregio naturalistico” ( siti di interesse comunitario (SIC),zone a protezione speciale (ZPS), aree tutelate ai sensi dell’art.142 del del Codice dei beni culturale e del paesaggio (D. Lgs n.42/2004 e s.m.i) alle lettere b), c) d) f) h) i), territori contermini ai laghi compresi in una fasci di profondità di 300 metri dalla linea di battigia, anche per territori elevati sui laghi, i fiumi, i torrenti, i corsi d’acqua iscritti negli elenchi previsti dal testo unico delle disposizioni di legge sulle acque ed impianti elettrici, approvato con regio decreto 11 dicembre 1933, n.1775, e le relative sponde o piedi degli argini per una fascia di 150 metri ciascuna, montagne per la parte eccedente 1.200 metri sul livello del mare della catena appenninica, parchi e le riserve nazionali e regionali, nonché i territori di protezione esterna dei parchi, territori coperti da foreste e da boschi, ancorché percorsi o danneggiati dal fuoco e quelli sottoposti a vincolo di rimboschimento, come definiti dall’articolo 2, commi 2 e 6, del decreto legislativo 18 maggio 2001, n.227, aree assegnate alle università agrarie e le zone gravate da usi civici, zone umide incluse nell’elenco previsto dal decreto del Presidente della Repubblica 13 marzo 1976, n.448.”)

Strategia di aggregazione: Progetti Integrati Locali (PIL).
Beneficiari del bando: Enti locali, soggetti di diritto pubblico, Enti Parco e gestori di Riserve Naturali, fondazioni ed associazioni senza scopo di lucro, e soggetti di diritto privato impegnati nel settore della cultura e delle tradizioni, in forma singola o associata, partecipanti al partenariato locale.
Scadenza per la presentazione della domanda di sostegno: ore 13:00 del 28.03.2019.
Dotazione finanziaria:  € 877.500,00.   Continua a leggere

PUBBLICAZIONE BANDO PIL – MISURA 19.2.7.5 “Investimenti in infrastrutture ricreazionali per uso pubblico, informazioni turistiche, infrastrutture”

Si comunica che il Consiglio di Amministrazione, nella seduta del 15 luglio 2019, ha approvato la PROROGA al 18 SETTEMBRE 2019, ore 13.00, del presente bando (in scadenza al 22 luglio 2019).

A seguito della comunicazione degli esiti della valutazione delle proposte di modifica del PSL del GAL “Flaminia Cesano” (comunicazione del Servizio Politiche Agroalimentari PF Diversificazione delle attività rurali e struttura decentrata di Macerata con note n 0040862 del 10/01/2019 e n 0132075 del 01/02/2019) tutti il presente bando pubblicato con riserva è definitivamente approvato.

Si precisa inoltre che:
Il ribasso d’asta della ditta risultata aggiudicataria di gara per lavori, servizi e forniture, può essere riutilizzato solo per le varianti previste all’art 106 del Codice Appalti opportunamente comunicate all’ANAC con adeguate motivazioni; in merito alle gare con offerta migliorativa si precisa che conformemente a quanto evidenziato dall’ANAC, l’oggetto dell’offerta migliorativa deve essere espresso in maniera chiara ed individuabile quantitativamente e qualitativamente.

Si precisa, come deliberato dal CdA nella seduta dell’8/3/2019,che:
A titolo esemplificativo rientrano tra gli investimenti strutturali i seguenti:
– organizzazione e realizzazione di percorsi turistici e di aree di sosta comprese opere di pavimentazione, impianti tecnologici (quali ad esempio l’illuminazione e la regimazione delle acque),
– sistemazioni a verde (semina di prato, piantumazioni, aiuole, cordonate, vialetti, gradini e simili), se strettamente funzionali alla fruizione dei manufatti oggetto di intervento;
– opere edili finalizzate alla realizzazione, costruzione, ripristino, ammodernamento, ristrutturazione, ampliamento e recupero di edifici o parti di edifici, finalizzate agli interventi previsti al punto 5.2;
– fornitura e posa in opera di impianti ed attrezzature per servizi legati all’informazione turistica anche mediante utilizzo di tecnologie innovative;
– fornitura e posa in opera di arredi urbani permanenti o difficilmente spostabili, funzionali agli interventi previsti al punto 5.2;
A titolo esemplificativo rientrano tra gli investimenti per arredi e allestimenti, i seguenti:
– accessori connessi alla organizzazione e realizzazione di percorsi turistici e di aree di sosta (cartellonistica, attrezzature per barbeque, piccole coperture per aree arredate, recinzioni e simili);
– cartelli e sistemi segnaletici (anche di tipo innovativo e con l’ausilio di tecnologie avanzate), all’interno del perimetro dell’intervento, con esclusione della segnaletica stradale, ivi compresa la cartellonistica informativa obbligatoria di cui al par. 7.5.1 del presente bando;
– fornitura e posa in opera di arredi ed attrezzature, allestimenti necessari al funzionamento delle sedi degli uffici di informazione turistica e dei centri visita e relativi servizi, quali previsti al punto 5.2;
– fornitura di arredi ed attrezzature.

Si precisa inoltre che:

5.4.1 Entità dell’aiuto
L’aiuto è concesso in conto capitale ed è erogato in unica soluzione a saldo. In questa misura è prevista inoltre l’erogazione dell’anticipo con le modalità stabilite del comma 4, dell’articolo 45 del Reg. (UE) 1305/13.
Sono concessi aiuti per i costi ammissibili con una intensità del:
– 70% del costo ammesso per gli investimenti strutturali
– 40% del costo per gli arredi e allestimenti.
PRECISAZIONE:
A titolo esemplificativo rientrano tra gli investimenti strutturali i seguenti:
– organizzazione e realizzazione di percorsi turistici e di aree di sosta comprese opere di pavimentazione, impianti tecnologici (quali ad esempio l’illuminazione e la regimazione delle acque),
– sistemazioni a verde (semina di prato, piantumazioni, aiuole, cordonate, vialetti, gradini e simili), se strettamente funzionali alla fruizione dei manufatti oggetto di intervento;
– opere edili finalizzate alla realizzazione, costruzione, ripristino, ammodernamento, ristrutturazione, ampliamento e recupero di edifici o parti di edifici, finalizzate agli interventi previsti al punto 5.2;
– fornitura e posa in opera di impianti ed attrezzature per servizi legati all’informazione turistica anche mediante utilizzo di tecnologie innovative;
– fornitura e posa in opera di arredi urbani permanenti o difficilmente spostabili, funzionali agli interventi previsti al punto 5.2.

A titolo esemplificativo rientrano tra gli investimenti per arredi e allestimenti, i seguenti:
– accessori connessi alla organizzazione e realizzazione di percorsi turistici e di aree di sosta (cartellonistica, attrezzature per barbeque, piccole coperture per aree arredate, recinzioni e simili);
– cartelli e sistemi segnaletici (anche di tipo innovativo e con l’ausilio di tecnologie avanzate), all’interno del perimetro dell’intervento, con esclusione della segnaletica stradale, ivi compresa la cartellonistica informativa obbligatoria di cui al par. 7.5.1 del presente bando;
– fornitura e posa in opera di arredi ed attrezzature, allestimenti necessari al funzionamento delle sedi degli uffici di informazione turistica e dei centri visita e relativi servizi, quali previsti al punto 5.2;
– fornitura di arredi ed attrezzature.

Inoltre, “la segnaletica stradale esclusa” è riferita alla segnaletica obbligatoria stradale, cioè “segnali di divieto e di obbligo” (ad esempio: i divieti, le indicazioni, stop ecc.), per cui sono comunque previsti i segnali turistici (a sfondo marrone) ancorché conformi al codice della strada, quelli per la mobilità dolce (previsti alla DGR 946 e allegati, e successive mm.e.ii.) e quelli di carattere informativo posti nelle aree di sosta.

Strategia di aggregazione: Progetti Integrati Locali (PIL).
Beneficiari del bando: Enti locali, enti di diritto pubblico ed associazioni senza scopo di lucro impegnate nel settore della cultura e delle tradizioni.
Scadenza per la presentazione della domanda di sostegno: ore 13:00 del 28.03.2019.
Dotazione finanziaria: € 617.500,00.  Continua a leggere

PUBBLICAZIONE BANDO PIL – MISURA 19.2.7.4 “Investimenti nella creazione, miglioramento o ampliamento di servizi locali di base e infrastrutture”

Si comunica che il Consiglio di Amministrazione, nella seduta del 15 luglio 2019, ha approvato la PROROGA al 18 SETTEMBRE 2019, ore 13.00, del presente bando (in scadenza al 22 luglio 2019).

A seguito della comunicazione degli esiti della valutazione delle proposte di modifica del PSL del GAL “Flaminia Cesano” (comunicazione del Servizio Politiche Agroalimentari PF Diversificazione delle attività rurali e struttura decentrata di Macerata con note n 0040862 del 10/01/2019 e n 0132075 del 01/02/2019) tutti il presente bando pubblicato con riserva è definitivamente approvato.

Si precisa che:
Il ribasso d’asta della ditta risultata aggiudicataria di gara per lavori, servizi e forniture, può essere riutilizzato solo per le varianti previste all’art 106 del Codice Appalti opportunamente comunicate all’ANAC con adeguate motivazioni; in merito alle gare con offerta migliorativa si precisa che conformemente a quanto evidenziato dall’ANAC, l’oggetto dell’offerta migliorativa deve essere espresso in maniera chiara ed individuabile quantitativamente e qualitativamente.

Si precisa inoltre che:

È possibile realizzare un servizio di bike-sharing, mediante l’acquisto di bici con pedalata assistita, la realizzazione di aree di sosta per le stesse attrezzate per la ricarica elettrica, la dotazione di una card per la cittadinanza che intende utilizzare tale servizio ecc.,
tra le tipologie di intervento previste al punto “e. erogazione dei servizi con mezzi alternativi di sistemi di trasporto pubblico.”, dell’art. 5.2 del bando.

Strategia di aggregazione: Progetti Integrati Locali (PIL).
Beneficiari del bando: Enti locali, enti di diritto pubblico e loro associazioni; Cooperative di comunità.
Scadenza per la presentazione della domanda di sostegno: ore 13:00 del 28.03.2019.
Dotazione finanziaria: € 360.000,00.   Continua a leggere

PUBBLICAZIONE BANDO PIL – MISURA 19.2.7.2_A) “Riuso e riqualificazione dei centri storici”

Si comunica che il Consiglio di Amministrazione, nella seduta del 15 luglio 2019, ha approvato la PROROGA al 18 SETTEMBRE 2019, ore 13.00, del presente bando (in scadenza al 22 luglio 2019).

A seguito della comunicazione degli esiti della valutazione delle proposte di modifica del PSL del GAL “Flaminia Cesano” (comunicazione del Servizio Politiche Agroalimentari PF Diversificazione delle attività rurali e struttura decentrata di Macerata con note n 0040862 del 10/01/2019 e n 0132075 del 01/02/2019) tutti il presente bando pubblicato con riserva è definitivamente approvato.

Si precisa inoltre che:
Il ribasso d’asta della ditta risultata aggiudicataria di gara per lavori, servizi e forniture, può essere riutilizzato solo per le varianti previste all’art 106 del Codice Appalti opportunamente comunicate all’ANAC con adeguate motivazioni; in merito alle gare con offerta migliorativa si precisa che conformemente a quanto evidenziato dall’ANAC, l’oggetto dell’offerta migliorativa deve essere espresso in maniera chiara ed individuabile quantitativamente e qualitativamente.

Strategia di aggregazione: Progetti Integrati Locali (PIL).
Beneficiari del bando: Comuni ricadenti nel territorio GAL ed appartenenti al partenariato locale.
Scadenza per la presentazione della domanda di sostegno: ore 13:00 del 28.03.2019.
Dotazione finanziaria: € 875.000,00. Continua a leggere

PUBBLICAZIONE BANDO PIL – MISURA 19.2.6.4_B) “Sostegno a investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole – Servizi alla popolazione ed alle imprese”

Si comunica che il Consiglio di Amministrazione, nella seduta del 15 luglio 2019, ha approvato la PROROGA al 18 SETTEMBRE 2019, ore 13.00, del presente bando (in scadenza al 22 luglio 2019).

A seguito della comunicazione degli esiti della valutazione delle proposte di modifica del PSL del GAL “Flaminia Cesano” (comunicazione del Servizio Politiche Agroalimentari PF Diversificazione delle attività rurali e struttura decentrata di Macerata con note n 0040862 del 10/01/2019 e n 0132075 del 01/02/2019) tutti il presente bando pubblicato con riserva è definitivamente approvato.

Si precisa inoltre che:
Il ribasso d’asta della ditta risultata aggiudicataria di gara per lavori, servizi e forniture, può essere riutilizzato solo per le varianti previste all’art 106 del Codice Appalti opportunamente comunicate all’ANAC con adeguate motivazioni; in merito alle gare con offerta migliorativa si precisa che conformemente a quanto evidenziato dall’ANAC, l’oggetto dell’offerta migliorativa deve essere espresso in maniera chiara ed individuabile quantitativamente e qualitativamente.

Strategia di aggregazione: Progetti Integrati Locali (PIL).
Beneficiari del bando: Micro imprese, definite secondo l’allegato I del Reg.to UE 702 del 25.06.2014 ABER, ai sensi della raccomandazione della Commissione 2003/361/CE del 06.05.2003, da costituire o già attive.
Scadenza per la presentazione della domanda di sostegno: ore 13:00 del 28.03.2019.
Dotazione finanziaria: € 600.000,00. Continua a leggere

PUBBLICAZIONE BANDO PIL – MISURA 19.2.16.3 “Cooperazione tra piccoli operatori per lo sviluppo e la commercializzazione del turismo”

Si comunica che il Consiglio di Amministrazione, nella seduta del 15 luglio 2019, ha approvato la PROROGA al 18 SETTEMBRE 2019, ore 13.00, del presente bando (in scadenza al 22 luglio 2019).

Si comunica inoltre l’aggiornamento dei documenti allegati al presente bando con DGR. 1304/2018 relativamente ai costi di riferimento (prezziario regionale).

A seguito della comunicazione degli esiti della valutazione delle proposte di modifica del PSL del GAL “Flaminia Cesano” (comunicazione del Servizio Politiche Agroalimentari PF Diversificazione delle attività rurali e struttura decentrata di Macerata con note n 0040862 del 10/01/2019 e n 0132075 del 01/02/2019) tutti il presente bando pubblicato con riserva è definitivamente approvato.

Si precisa inoltre che:
Il ribasso d’asta della ditta risultata aggiudicataria di gara per lavori, servizi e forniture, può essere riutilizzato solo per le varianti previste all’art 106 del Codice Appalti opportunamente comunicate all’ANAC con adeguate motivazioni; in merito alle gare con offerta migliorativa si precisa che conformemente a quanto evidenziato dall’ANAC, l’oggetto dell’offerta migliorativa deve essere espresso in maniera chiara ed individuabile quantitativamente e qualitativamente.

SI COMUNICA che al punto 5.3.1 “spese ammissibili” del presente bando  tra piccoli operatori per lo sviluppo e la commercializzazione del turismo, per mero errore materiale è stata riportata la lettera c) (Organizzazione di attività in comune: è consentita la realizzazione di nuove strutture e impianti per attività da realizzare insieme agli associati. Sono compresi piccoli interventi di adeguamento di strutture esistenti per renderle compatibili con le nuove dimensioni di utilizzo;). Tale spesa non risulta ammissibile come anche confermato al punto 6.1.3 “documentazione da allegare alla domanda” in cui è completamente assente ogni riferimento alla documentazione necessaria per opere e/o forniture di arredi e attrezzature (permessi, progetti, computi metrici, preventivi, relazioni tecniche ecc.).

Per cui il punto 5.3.1 viene così modificato:
“Le spese ammissibili sono determinate in base all’articolo 65 del Regolamento (UE) n. 1303/2013, coerentemente con gli obiettivi e le finalità della misura.
Le stesse non potranno avere una durata superiore al 30 giugno 2023 e riguardano i seguenti costi:
1. a) Studi preliminari: analisi di mercato, studi di fattibilità, pianificazione strategica;
2. b) Costi per la costituzione dell’aggregazione e costi di animazione;
3. c) Organizzazione di attività in comune: è consentita la realizzazione di nuove strutture e impianti per attività da realizzare insieme agli associati. Sono compresi piccoli interventi di adeguamento di strutture esistenti per renderle compatibili con le nuove dimensioni di utilizzo;
4. d) Progettazione e realizzazione di disciplinari e loghi collettivi dell’associazione;
5. e) Produzione di materiale informativo e pubblicitario collettivo di promozione dell’aggregazione (cartaceo, digitale, cartellonistica, per la rete internet, etc.);
6. f) Organizzazione e/o partecipazione ad eventi fieristici (comprese le spese logistiche, affitti spazi, noleggio attrezzature, interpretariato, traduzioni).”

Strategia di aggregazione: Progetti Integrati Locali (PIL).
Requisiti del soggetto richiedente: Il soggetto richiedente che può accedere al presente bando sono esclusivamente aggregazioni di piccoli operatori locali nelle aree rurali nel settore del turismo, dell’agriturismo, delle fattorie didattiche, dell’artigianato e produttori agricoli dei prodotti tipici locali ed enogastronomici.
Quindi ai sensi dell’art. 11 comma 3 del Reg. (UE) 807/2014 beneficiari della presente misura possono essere soltanto “piccoli operatori”, cioè microimprese a norma della raccomandazione 2003/361/CE e s.m. o persone fisiche non impegnate in una attività economica  al momento della richiesta di finanziamento, che costituiscono un’aggregazione di piccoli operatori, che non può essere inferiore a 3 soggetti.
Termini per la presentazione delle domande: La domanda di aiuto può essere presentata fino alle ore 13,00 del giorno 28/03/2019.
Dotazione finanziaria:  € 400.000.00. Continua a leggere

PUBBLICAZIONE BANDO PIL – MISURA 19.2.6.2 “SVILUPPO DELLE AZIENDE AGRICOLE E DELLE IMPRESE – AIUTI ALL’AVVIAMENTO DI ATTIVITA’ IMPRENDITORIALI PER ATTIVITA’ EXTRA-AGRICOLE”

Si comunica che il Consiglio di Amministrazione, nella seduta del 15 luglio 2019, ha approvato la PROROGA al 18 SETTEMBRE 2019, ore 13.00, del presente bando (in scadenza al 22 luglio 2019).

A seguito della comunicazione degli esiti della valutazione delle proposte di modifica del PSL del GAL “Flaminia Cesano” (comunicazione del Servizio Politiche Agroalimentari PF Diversificazione delle attività rurali e struttura decentrata di Macerata con note n 0040862 del 10/01/2019 e n 0132075 del 01/02/2019) tutti il presente bando pubblicato con riserva è definitivamente approvato.

Si precisa inoltre che:
Il ribasso d’asta della ditta risultata aggiudicataria di gara per lavori, servizi e forniture, può essere riutilizzato solo per le varianti previste all’art 106 del Codice Appalti opportunamente comunicate all’ANAC con adeguate motivazioni; in merito alle gare con offerta migliorativa si precisa che conformemente a quanto evidenziato dall’ANAC, l’oggetto dell’offerta migliorativa deve essere espresso in maniera chiara ed individuabile quantitativamente e qualitativamente.

Strategia di aggregazione: Progetti Integrati Locali (PIL).
Beneficiari del bando: Persone fisiche, microimprese o piccole imprese che si impegnano ad esercitare l’attività d’impresa indicata nel Business plan per almeno cinque anni dalla data di avvio dell’impresa.
Scadenza per la presentazione della domanda di sostegno
: ore 13:00 del 28.03.2019.
Dotazione finanziaria:
€ 140.000,00.
Il sostegno è concesso in forma di contributo a fondo perduto. L’intensità di aiuto è del 100%. Si applica il regime di aiuto“de minimis”(Reg. UE 1407/2013). Continua a leggere

PUBBLICAZIONE BANDO SOTTOMISURA 19.2.16.7 SUB A) – Supporto per le strategie di sviluppo locale non CLLD – Selezione dei progetti integrati locali (PIL)

Si comunica che il Consiglio di Amministrazione, nella seduta del 15 luglio 2019, ha approvato la PROROGA al 18 SETTEMBRE 2019, ore 13.00, del presente bando (in scadenza al 22 luglio 2019).

A seguito della comunicazione degli esiti della valutazione delle proposte di modifica del PSL del GAL “Flaminia Cesano” (comunicazione del Servizio Politiche Agroalimentari PF Diversificazione delle attività rurali e struttura decentrata di Macerata con note n 0040862 del 10/01/2019 e n 0132075 del 01/02/2019) tutti il presente bando pubblicato con riserva è definitivamente approvato.

Si precisa inoltre che:
Il ribasso d’asta della ditta risultata aggiudicataria di gara per lavori, servizi e forniture, può essere riutilizzato solo per le varianti previste all’art 106 del Codice Appalti opportunamente comunicate all’ANAC con adeguate motivazioni; in merito alle gare con offerta migliorativa si precisa che conformemente a quanto evidenziato dall’ANAC, l’oggetto dell’offerta migliorativa deve essere espresso in maniera chiara ed individuabile quantitativamente e qualitativamente.

Il Consiglio di Amministrazione nella seduta del 25.07.2018 ha approvato il bando di accesso alla Sottomisura 19.2.16.7 sub A) Supporto per le strategie di sviluppo locale non CLLD – Selezione dei progetti integrati locali (PIL)
Beneficiari: Comune capofila del partenariato locale.
Scadenza: 25/03/2019  ore 13:00
BANDO_16_7_A_PIL
Accordo di cooperazione A seguito della comunicazione degli esiti della valutazione delle proposte di modifica del PSL del GAL “Flaminia Cesano” (comunicazione del Servizio Politiche Agroalimentari PF Diversificazione delle attività rurali e struttura decentrata di Macerata con note n 0040862 del 10/01/2019 e n 0132075 del 01/02/2019) tutti il presente bando pubblicato con riserva è definitivamente approvato.