#ruralmarche

L’armonia di una terra tra natura, borghi e culturacolline
Per la maggior parte degli italiani le MARCHE sono una STRADA. Lungo questa striscia d’asfalto che, dalla Romagna, scende lungo il mare verso l’Abruzzo si incontrano le MARCHE più familiari: Pesaro, Ancona, Senigallia, San Benedetto del Tronto. Le ALTRE MARCHE si sa che esistono perchè, lungo la STRADA, si scorgono i loro biglietti da visita: le frecce segnaletiche. Una freccia che indica, su verso la MONTAGNA, …. per queste MARCHE, le più remote e patriarcali, le più dolci e incontaminate, per queste MARCHE – MARCHE non ci si passa. Bisogna andarci appositamente e occorre molta buona volontà per staccarsi dalla litoranea e risalire le valli parallele come denti di un pettine, ridiscendendole ogni volta per imboccarne una successiva. E allora si scopre un antico incantesimo, le cittadelle raggruppate come acropoli (un piccolo universo di galassie nella notte) ……un paesaggio tenero e clemente, dove le querce, gli ulivi, i cipressi sembrano obbedire a un misterioso gusto scenografico…..” [da “Viaggio in provincia (Roma compresa)” di Luca Goldoni 1984]
ruralmarche-dolci colline

#ruralmarche

“Brand Marche – Promozione del territorio dei GAL”
Progetto promosso e finanziato dai GAL delle Marche nell’ambito del P.S.R. Marche 2007/2013 – Asse IV – Approccio Leader – Misura 421 – Cooperazione interterritoriale e transnazionale.
Il turismo bike, per le sue caratteristiche e per il target di persone che lo pratica, è considerato come una delle possibili chiavi per il rilancio turistico regionale. Coloro che viaggiano in bicicletta hanno la possibilità di apprezzare  il territorio, ne amano scoprire le sue peculiarità e sono di fatto sostenitori di un’economia perfettamente in linea con le caratteristiche del turismo rurale. I cicloturisti infatti non hanno bisogno di enormi strutture alberghiere o catene di ristorazione, prediligono piuttosto il bed & breakfast o l’agriturismo, la trattoria o la piccola locanda dove provare i sapori tipici del luogo, tipici dell’entroterra marchigiano. Continua a leggere

Il PSR MARCHE 2014-2020 e i Progetti Integrati Locali (PIL)

Si è svolto il 19 ottobre scorso a Montemaggiore al Metauro (PU) l’incontro promosso dalla Regione Marche, al quale ha partecipato la quasi totalità dei sindaci e amministratori dei comuni dell’area LEADER del GAL Flaminia Cesano, durante il quale il Dott. Lorenzo Bisogni – Dirigente del Servizio Agricoltura, ha illustrato la bozza delle linee applicative ai PIL.
linee-guida-per-i-progetti-integrati-locali_bozza

#ruralmarche: l’armonia di una terra tra natura borghi e cultura

http://www.turismo.marche.it/ruralmarche
#ruralmarche è finanziato dai sei GAL delle Marche nell’ambito del progetto di cooperazione interterritoriale Misura 4.2.1 “Brand Marche: promozione del territorio dei GAL Marche” del  PSR (Piano di Sviluppo rurale) 2007-2013 con la finalità di far conoscere l’ anima rurale delle Marche lungo la fascia collinare e montana, dal Piceno al Montefeltro, dal Parco Nazionale dei Monti Sibillini e del Gran Sasso e dei Monti della Laga al Parco Sasso Simone e Simoncello.

PSR MARCHE 2014-2020: Bando Sottomisura 19.1 “Sostegno preparatorio” – Relazione finale

psr20142020Venerdì 29 aprile 2016 il GAL Flaminia Cesano ha presentato alla Regione Marche la proposta di Strategia di Sviluppo Locale LEADER 2014 – 2020 (Misura 19 del Piano di Sviluppo Rurale Regione Marche).
La proposta elaborata riporta un’attenta  analisi socio economica del territorio, l’ analisi dei punti di debolezza e di forza, l’analisi delle minacce e delle opportunità, l’individuazione dei fabbisogni prioritari e, infine, l’individuazione dei tematismi su cui si basano le scelte strategiche in grado di  creare opportunità di crescita sia sociale che economica più adeguate e consone all’organizzazione del territorio del GAL Flaminia Cesano.
Strategia di Sviluppo Locale LEADER 2014-2020: Relazione-attività-sostegno-preparatorio
Continua a leggere

GENIUS LOCI: strumenti, risorse e opportunità per un nuovo turismo esperienziale nel territorio del GAL Flaminia Cesano

Lo studio è stato realizzato dall’Università di Urbino con lo scopo di migliorare la competitività turistica del territorio (strutture ricettive, ristorazione, imprese di servizi, associazioni culturali, enti e istituzioni locali del territorio) attraverso il tema dell’economia delle esperienze come nuovo approccio legato al turismo.

 

PSR MARCHE 2014-2020: Misura 19 – Bando Sottomisura 19.1 “Sostegno preparatorio”

Sviluppo Locale di tipo Partecipativo (CLLD) nel territorio del GAL Flaminia Cesano
Il GAL Flaminia Cesano  ha organizzato un primo ciclo di Focus Group, gli argomenti sono stati individuati tra gli ambiti tematici di principale interesse così come  emerso durante gli incontri di carattere generale svolti nella Fase A).
In questa fase  il GAL vuole mettere a fuoco una strategia condivisa con il territorio necessaria per la costruzione del nuovo piano di sviluppo locale.


Continua a leggere

PSR MARCHE 2014-2020: Misura 19 – Bando Sottomisura 19.1 “Sostegno preparatorio”

ATTIVITA’ DI ANIMAZIONE, ANALISI DELLA SITUAZIONE LOCALE, DEI RELATIVI FABBISOGNI, COSTITUZIONE DEI PARTENARIATI E DEFINIZIONE DELLA STRATEGIA DI SVILUPPO LOCALE.
La prima fase, da definirsi come propedeutica al processo partecipativo vero e proprio, è quella “DI LANCIO”, caratterizzata dall’illustrazione, ai principali portatori di interesse locali, del percorso di partecipazione, della metodologia e delle opportunità offerte dal programma di sviluppo. Continua a leggere

PSR MARCHE 2014-2020: Misura 19 – Bando Sottomisura 19.1 “Sostegno preparatorio”

Lo Sviluppo Rurale nel territorio del GAL Flaminia Cesano
Il GAL, al fine di accedere agli aiuti del PSR, predisporrà una strategia di sviluppo locale di tipo partecipativo ai sensi dell’articolo 33 del Regolamento (UE) 1303/2013 e sulla base di questa redigerà un Piano di Sviluppo Locale (PSL).
L’approccio partecipativo della programmazione dal basso prevede che il GAL sostenga lo sforzo delle comunità locali per tracciare percorsi di sviluppo autonomi e vicini alle esigenze specifiche del territorio; tale azione si manifesta tramite la ricerca di soluzioni innovative e differenziate in maniera da creare per ciascuna realtà locale le opportunità di crescita sia sociale che economica più adeguate e consone all’organizzazione di quel territorio.
Il territorio di riferimento del GAL Flaminia Cesano è rappresentato da 22 comuni:
Provincia di Pesaro Urbino
: Barchi,  Fossombrone, Fratte Rosa, Frontone, Mombaroccio, Mondavio, Monteciccardo, Montefelcino, Montemaggiore al Metauro, Monte Porzio, Orciano di Pesaro, Pergola, Piagge, Saltara, San Costanzo, San Giorgio di Pesaro, San Lorenzo in Campo, Sant’Ippolito, Serra Sant’Abbondio, Serrungarina.
Provincia di Ancona: Corinaldo,Trecastelli.